Dove nasce il caffè?

venerdì, 28 settembre 2018


La pianta del caffè è un arbusto che appartiene al genere Coffea. I semi di questa pianta, una volta tostati e macinati, regalano al mondo intero l’amatissima bevanda dal nome caffè.

Le origini della pianta sono antichissime e per certi versi misteriose e contese: c’è chi ricerca la sua origine nella parola araba “qahwa” che significa “eccitante”, chi invece nel nome della regione di Caffa, che si trova nell’Etiopia occidentale dove si coltiva il caffè.
Anzi, possiamo dire che l’Etiopia è la vera casa del caffè, la pianta qui cresce spontaneamente all’ombra di altre vegetazioni grazie a clima e terreno particolari.

 

Nel 1500 la bevanda arrivò in Medio Oriente, soprattutto nelle magnifiche città di Costantinopoli, Damasco e Il Cairo dove era uso consumarla nei luoghi di incontro. Già all’epoca rappresentava un fenomeno di condivisione e aggregazione.

Tra la metà del 1600 e inizi 1700 il caffè sbarcò in Europa in particolare in Inghilterra e Francia e da quel momento la sua diffusione fu irrefrenabile.

Il merito di aver introdotto in Italia il caffè spetta a Venezia, intorno alla fine del 1500, grazie al suo rapporto con il Medio Oriente.

 

La pianta del caffè comprende oltre 100 specie, ma le tipologie più coltivate ed utilizzate per la produzione sono principalmente due:

 

  • Arabicadiffusa soprattutto nell’America del Sud, America Centrale, in Etiopia e in altri paesi dell’Africa.
  • Robusta, coltivata in estremo oriente, Vietnam e Indonesia in modo particolare.

 

I chicchi di arabica e di robusta sono distinguibili: quelli di arabica hanno una forma più ovale, quelli di robusta invece sono più tondi.

 

Piccola curiosità: lo sapevate che il caffè era definito la bevanda del diavolo?

Ebbene sì! Era una bevanda seducente ed eccitante, anche troppo alle volte e per questo in oriente i musulmani ne proibirono l’uso alle donne, mentre in occidente la chiesa l’accusò di essere diabolica, di rendere le persone che ne facevano uso troppo loquaci e disinibite.

 

Insomma il caffè, forte e amaro, misterioso e leggendario, continua a dominare le vite di miliardi di persone in tutto il mondo, che sia espresso all’italiana, lungo, macchiato, all’americana, nessuno può fare a meno della sua buona dose giornaliera di caffè.

 

Buona tazzina a tutti!

 

 

Lascia un commento

Blog

Resta in contatto con Caffè Battista leggendo il nostro blog.

In questa sezione pubblichiamo news sulle fiere a cui partecipa la Torrefazione Caffè Michele Battista ma anche suggerimenti e consigli su come utilizzare e degustare il Caffè Battista a casa, al bar e in ufficio.

Buona lettura…

Archivio blog

Iscriviti alla Newsletter

Ti invieremo gli ultimi aggiornamenti e le novità sui nostri prodotti

Seguici su Facebook



liquorito tisane via-buonarroti vida